15. February 2016 · Comments Off on Come Scegliere Pigiami da Uomo · Categories: Abbigliamento

Esistono svariate marche di pigiama uomo, ad esempio: Julipet, Armata di mare, Replay, Schisser, Perofil, Benetton, e tante altre ancora fino ai pigiama d’alta moda, modelli davvero unici pensati forse per i principi e i re, o per chi può davvero permettersi di acquistarli visto che hanno costi simili ai gioielli, però alla base di ogni modello ci deve comunque essere la comodità e la praticità.

Il pigiama da uomo in seta, per esempio, presenta tutte le caratteristiche del pigiama ideale che dovrebbe essere morbido ed elastico. I pigiama più ricercati sono quelli particolari nei tessuti e nei dettagli, sia nei colori fantasia che in tinta unita. Sempre di moda sono i pigiama a righe, con ricami e stampe ricercate anche sul taschino e sulle maniche, i colori preferiti restano il blu, il bianco, il nero, il verde ed il color avorio. Anche il lino è molto apprezzato nei pigiama da uomo, sia con scollo o con bottoni e per le notti più fredde si può scegliere il pigiama in lana, ancora molto venduto. Un altro modello di pigiama che piace tanto all’uomo da portare sia in estate che in inverno,è il completo boxer/t-short. Piace molto l’idea del contrasto, ad esempio, la t-short in tinta unita con i tre bottoncini ed il boxer bianco con le righe che richiamano il colore della maglia. Belli da indossare anche i completi elasticizzati maglietta-boxer, completi caldi in cotone e lana, aderenti, per un look meno formale.

A detta di alcune donne, il pigiama sexy, resta il classico bianco a righe, pantaloni lunghi con elastico morbido in vita e casacca rigorosamente da portare aperta, (anche in inverno?!). Per chi non ha esigenze particolari, ma semplicemente di prezzo, pur cercando qualcosa di carino, Oviesse riesce a mettere d’accordo quasi tutti, oppure c’è sempre la merceria sotto casa, o del quartiere che in certi casi può semplificare la scelta. Un’altra soluzione è andare all’Upim, dove troverete modelli a taglio classico e qualcosa anche di più confortevole e comodo, per l’uomo che si accontenta, si fa per dire, di indossare comunque pigiami in tessuto resistente. Per gli affezionati del marchio Benetton per i pigiama da uomo, c’è l’imbarazzo della scelta, ma anche i prezzi di certi modelli sono imbarazzanti!

Simpatia o classicità nei pigiami

Per l’uomo che intende indossare un pigiama simpatico, se riesce a definire anzitutto il concetto di pigiama simpatico, cioè un pigiama che può essere indossato da un uomo che non si prende troppo sul serio, autoironico, allora Arimo propone in base a questa esigenza e richiesta. Un altro pigiama da uomo molto ricercato dagli appassionati dei cartoni è il pigiama dei Simpson. All’uomo invece che preferisce acquistare ed indossare pigiama classici, il marchio Cagi è l’ideale, la qualità è buona e qualche volta è possibile trovarli anche nei supermercati a prezzi più convenienti.

Se intendete recarvi da Intimissimi, non andateci con troppe pretese, nel senso che i modelli sono pochi, insomma per l’uomo che si accontenta di andare a dormire senza troppe richieste! Il marchio Fila propone pigiami ben delineati nello stile, taglio netto, per l’uomo che crede che il pigiama debba svolgere con austerità la propria funzione e non debba fare il sostituto di altri capi, come ad esempio delle tute. Il marchio Navigare è consigliato ai sognatori, specialmente ai “lupi di mare”, della nautica, belli, i pigiami, accattivanti, rappresentano uno stile, persino uno spaccato di vita. Per l’originalità tanto discussa, si accredita il “premio” il pigiama rosa da uomo.

Una donna può indossare un pigiama azzurro senza creare sconcerto ma quando è un uomo ad indossare un pigiama rosa? Questa più che mai sembra essere una provocazione, eppure il rosa è molto usato anche per i pigiama maschili, ovviamente parliamo di un taglio adeguato, niente pizzi o merletti, proprio come il rosa che già viene indossato dagli uomini per quanto riguarda le camicie. Ci sono uomini che preferiscono sostituire i pigiama con le tute o dormire semplicemente in boxer o slip, oppure ci sono uomini che come pigiama usano semplicemente una maglietta, l’importante però, per alcuni di loro è che qualsiasi cosa indossino, sia griffata! Oppure, potendo scegliere, ci sono uomini che optano per i pigiama sportivi, ad esempio, quelli marchio Oysho composti da pantaloni di tela più canotta oppure in felpa. E’ altrettanto vero che i pigiama composti da leggings sono molto acquistati anche dagli uomini e ne esistono di vari modelli, ad esempio, da Tezenis si possono trovare in doversi colori e tonalità, a righe, quadri, stampe, a maniche lunghe o corte, con collo a V, soprattutto a buoni prezzi.

Pigiama, pigiama intero…cosa sceglie l’uomo?

Quando parliamo di pigiama da uomo, non possiamo dimenticare che ci sono uomini che preferiscono indossare il pigiama intero, specialmente in inverno, certo, forse non con il berretto di lana in testa con il pon pon, però è un’alternativa al pigiama ancora in uso. I pigiama interi, come i pigiama, si trovano in tutti i tessuti e colori, a righe le più classiche, con e senza i bottoni o colorate a stampa.

Mentre in inverno, i pigiama in pile sembrano avere la meglio, soprattutto quando fa tanto freddo, in primavera, una comoda camicia da notte sembra più opportuna.

Per i più esigenti, per coloro che fanno del pigiama uno stile di vita, i marchi Derek Rose o La Perla, offrono stile, qualità e unicità. Il bon ton, il buon gusto, le buone maniere in caso di ospiti di un certo riguardo, consigliano che il pigiama per uomo da esibire debba essere quello classico, quello con i bottoni allacciati davanti. Il colore deve essere il classico azzurro, con il collo a camicia, particolare se ha i risvolti bianchi, questo per quanto riguarda la stagione estiva. In inverno, il pigiama dovrebbe essere di flanella rigata; questi sono i pigiami che fanno la storia e che mai smetteranno di essere venduti, specialmente “ad alti livelli”, al-di-là poi dei gusti personali di ognuno. Un’altra soluzione è creare il proprio pigiama su misura, ma in questo caso è meglio non parlare di costi.

Restiamo in Italia quindi e non come in alcuni parti del mondo dove sta diventando consuetudine uscire di casa col pigiama per andare al supermercato o a fare commissioni, e concentriamoci sulla vera funzione del pigiama: capo usato per dormire. A questo proposito, vanno bene anche per l’uomo i “pigiamoni”, quelli tutti colorati con buffe facce stampate sulla felpa,con scritte, spesso idiote ma comunque allegre (certo dipende), l’importante che piacciano sia a chi li indossa e soprattutto a chi dorme accanto, comunque economici. Non importa da quale orribile colore siano rappresentati, il bello di questi pigiami è che sono, per alcuni, per fortuna non per tutti, terapeutici, cioè davvero fanno bene all’umore e non c’è nulla di meglio che andare a dormire dopo una bella e sana risata. Questi pigiama si possono trovare anche nei negozi di oggetti da regalo, forse costano qualcosa di più rispetto a quelli presenti nei supermercati ma se avete il coraggio di cotanto regalo, assicuratevi prima che il destinatario sia…spiritoso!

Belli e economici sono i pigiama uomo Dettagli Notturni che hanno un costo di circa 20 euro. Originali sono quelli in cotone che presentano la casacca in tinta unita ed il pantalone a righe orizzontale in colori diversi. Anche i pigiama Navigare, come già abbiamo detto, si presentano bene, il costo varia dalle 20 alle 30 euro, hanno impresso il marchio, sinonimo di qualità. Economici sono anche i pigiama da uomo in pile della Karel, che presentano maglia classica in tre bottoni e colletto blu su maniche rosse o viceversa, un contrasto molto ricercato che piace, soprattutto perché questi modelli costano meno di 30 euro. Allo stesso prezzo è possibile acquistare pigiami marchio Nottingham, a mezza manica o manica lunga con collo caratteristico serafino in tinta unita, a colori, a righe su fondo azzurro o blu. Anche Sergio Tacchini propone pigiama uomo allo stesso prezzo, e presenta inoltre una linea giovane e una linea sportiva da preferirsi a quella classica. Per l’estate invece, a circa 15 euro, il marchio Kappa propone modelli tinta unita con maglia smanicata, o pigiami tono su tono a righe. Lo stesso modello, con un risparmio di circa 5 euro, è proposto da intimo pigiama Karel, modello pantaloncini e canotta, spalla larga con una combinazione di colori varia, ad esempio, maglia blu e pantaloncini azzurri. Sempre Nottigham pigiami, intorno alle 20 euro, propone anche modelli all’ultima moda, ovvero pigiama da uomo simil tute, comode, pratiche, non solo per dormire. Molto elegante e raffinato, ad esempio, il binomio maglia a manica lunga con collo serafino di colore nero abbinato a pantalone pigiama nero. Decisamente di altro prezzo, superiore alle 40 euro, è il pigiama “Pier Mori’s By Suavi” che propone un modello originale giacca tutta aperta con tasche laterali e taschino sul petto a righe verticali, pantalone lungo a righe con chiusura a bottoncini.

Se vi piacciono i pigiama Calvin Klein, difficile certo dire di no, dovete tener conto di spendere mediamente per un pigiama intorno alle 60 euro a salire, ad esempio, per un modello serie Micropail rigato. Se invece di Calvin Klein vi interessano i modelli più classici, per un modello in cotone a scacchi spenderete circa 80-90 euro. Se vi piacciono i pigiama fantasia con le stampe dei vostri personaggi preferiti, a partire dalle simpatiche sexy conigliette, il marchio che fa per voi è Happy People New 2010 che propone, per la vostra felicità appunto, una serie “Mani in tasca” a partire da un costo di 50 euro.

L’originalità del pigiama appartiene a chi lo indossa

Un altro marchio che piace davvero tanto per l’originalità dei modelli proposti è Mr. Cocci. Mr. Cocci ha studiato pigiami che non sono semplicemente adatti per dormire la notte, ma sono realizzati per il tempo passato in casa in relax. I pigiama completo pantaloni-giacca sono disponibili in varianti e fantasie dai rombi alle righe, ai quadretti, tinta unita, tutti con collo a camicia, o nella variante t-short-pantalone. Il modello più trendy e sportivo è dato dal pantalone con elastico in vita abbinato ad un originale nastrino che richiama i motivi sia della casacca che della t-short, per abbinare, ad esempio, il gusto classico a quello sportivo senza essere “out”. I capi Underwear risultano, a chi li ha provati e sempre li indossa,comodissimi e di buona qualità; vengono suggeriti a tutti coloro che usano il pigiama come capo adatto al proprio relax, hobby, e non solo per il riposo. Sono comodissimi, originali, sfiziosi e la qualità è ottima e si possono acquistare anche in internet.

Ma in assoluto, il pigiama da uomo che sembra tutto meno che un pigiama, è quello proposto da Dolce e Gabbana. Infatti non sembra un pigiama ma un vestito composto da giacca e pantaloni a righe, con tanto di foulard da portare al collo e fazzolettino nel taschino. Taglio morbido, ovviamente, bello da vedere, bello da indossare, in raso, seta e lino, rende unico e eccezionale l’uomo che lo indossa e la classe e lo stile lo caratterizza.

Allora, se dopo tutta questa descrizioni di modelli e griffi e non griffe, avete ancora qualche dubbio e se siete disposti a spendere intorno alle 100 euro, li potete trovare ovunque, nei migliori negozi e boutique, se invece per belli intendente semplicemente comodi e pratici, ma non per questo anonimi, l’ultimo consiglio è quello di dare un’occhiata ai pigiami Kappa che sono belli, sembrano tute ma non lo sono e non sono neppure così cari. Oppure provate nei negozi Arimo, nei negozi Benetton o addirittura nei negozi di intimo maschile, potrete sicuramente trovare qualcosa pronto a soddisfarvi. Anche nei negozi Guess vi troverete bene, hanno modelli trendy, il prezzo è medio-alto ma sicuramente rispetta la qualità e mi raccomando uomini, non andateci mai soli ma fatevi accompagnare dalla vostra donna, altrimenti la notte ci sarà sempre qualcosa da ridire!