14. September 2018 · Comments Off on Come Scegliere Giacconi Donna · Categories: Abbigliamento

Oggi la moda ad ogni stagione cambia sia per le donne sia per gli uomini, ma se notate bene è sempre un ripetersi. Abbigliamento è sempre un ritorno: dalla gonna corta, la gonna lunga, il tacco a spillo, il tacco basso e così via. Così anche i nostri giacconi per donna se non sono smessi conviene conservarli perché, alla fine, torneranno di moda.

Il gusto nel vestire

Oggi nessuno è brutta o brutto. L’estetica, la chirurgia plastica fanno miracoli, così come si fanno grandi passi nel campo dell’abbigliamento. Grazie al gusto di vestirsi bene, abbinando i capi e i colori giusti per renderci piacevoli a chi ci sta intorno, ma anche per chi veste con amore ed eleganza e affronta una giornata di lavoro sicura di sé. Vi sono delle donne che, anche se indossano un giaccone acquistato al mercatino rionale e pagato poco e niente, lo sanno unire ad un altro capo di vestiario un po’ più particolare come una scarpetta o un fazzoletto ed il giaccone da donna acquista subito un tocco di eleganza. Poi vi sono le donne e anche gli uomini, che sono eleganti per natura, non li notiamo mai trascurati.

Oggi la moda ci permette di comprare giacconi per donna di tutti i prezzi e i negozi di abbigliamento sono ben forniti. Certo i prezzi possono variare, anche in base al tessuto. I capi per proteggersi dal freddo sono in stoffe pesanti, spesso imbottiti, si trovano in tutti i colori allegri, vivaci, ma anche di colori scuri. I giacconi di stoffa sono anche caldi, ma non troppo, sono più classici e indossati quando le temperature sono meno rigide; sono molto pratici da portare e vi sono dei modelli che vanno bene in qualsiasi occasione. Molti giacconi da donna sono forniti di cinture e spalline, doppio petto, altri invece hanno la zip con colli larghi e cappucci rifiniti ai bordi con stole di pelliccia sintetica. I giacconi invernali da donna, comunque, ci rappresentano quasi nove mesi all’anno, quindi sarà come una seconda pelle ed è quella che arriva subito all’occhio altrui. Non dimentichiamo, però, i giacconi primaverili, di cotone leggero, indossati con una semplice sottogiacca o una camicia di tonalità allegra che va benissimo per qualsiasi età. E’ consigliabile comunque nel guardaroba di una donna avere alla portata di mano tre o quattro giacconi di colore diverso e di stoffa differente pronta per tutte le occasioni e per le varie stagioni.

Modelli di giacconi per donna

I giacconi per donna si possono trovare di vari modelli. Autunno, inverno, primavera ed estate: ad ogni stagione il suo giaccone. I giacconi sono differenti in ogni stagione, ma sono un capo d’abbigliamento di cui le donne non possono fare a meno. I giacconi invernali da donna sono forniti di fodera imbottita, questa può essere un’imbottitura leggera o pesante, dipende dal periodo dell’anno che lo acquistiamo. Controlliamo con attenzione le cuciture della fodera interna, che deve essere cucita bene, altrimenti il capo può darvi dei problemi dopo essere stato indossato ripetutamente.

In vendita ai grandi magazzini o nella nostra sartoria possiamo troviamo, i piumini, giacconi più pratici ugualmente caldi. Si possono comprare lunghi, corti o maxi con cappuccio o senza. Si possono indossare in varie occasioni magari cambiando di volta in volta gli accessori. Poi vi sono i giacconi di “pelle” sia priva di fodera interna (prettamente primaverili), che imbottiti per l’inverno caldissimo ma anche per le lunghe passeggiate in moto. Il colore predominante invernale è il nero, mentre, in primavera o autunno troviamo una varietà di tinte da abbinare al nostro guardaroba.

Ed ancora, a mò di giaccone, possiamo utilizzare il “cardigan”, tante volte anche realizzato da noi con i ferri. Acquistando della lana molto doppia questo tipo di lavoro artigianale può essere completato molto più velocemente. Anche il cardigan, lungo o corto con la cintura in vita o con bottoni molto simpatico e non impegnativo, ci darà tanto calore e forse soddisfazione per i complimenti ricevuti, nell’eventualità che questo sia un capo unico perché realizzato da noi.

Il giaccone “doc” è quello classico da neve. Questo capo ci può far sentire un po’ goffi, perché di solito è molto gonfio, ma sicuri e protetti dal freddo torrido, sono forniti di solito di grandi cappucci con chiusura a strappo e sono chiudibili al centro con grandi zip. Troviamo anche i classici giubbini di jeans pratici e sbarazzini, con un abbigliamento casual vanno bene per tutte l’età. Sono capi anche questi da indossare in periodi non eccessivamente freddi. In primavera troviamo i giacconi, o giacche leggere di cotone fresco, non foderate, in tantissimi colori allegri anche con piccoli disegni che accompagnano la nostra primavera.

Tanti anni fa esisteva l’artigianato che oggi purtroppo sta sparendo. Anche la famosa sarta del rione non c’è più, quella sarta che con gli spilli, e il gesso per tessuto, prendeva le misure sul corpo del diretto interessato magari in modo da far cadere bene le spalline sulle spalle. C’era quel piccolo negozietto, pieno di rocchetti di cotone di tutti i colori, e tanti ma tante sfumature di stoffa riversa sugli scaffali o sui tavoloni, in attesa di essere tagliati e cuciti con quella macchina per cucire nera con la scritta dorata. Di solito aveva un grosso pedale e una grossa ruota e il piede della sarta andava sù e giù per cucire mentre quel rumore l’accompagnava tutta la giornata. Oggi il mondo dell’artigianato sta sparendo, i giacconi da donna sono cuciti da macchine per cucire computerizzate. Già, proprio così, il mondo come la moda sta cambiando, e ci si deve rendere conto che tutto ciò che c’era in passato sta svanendo. La nostra giacca a quadroni cucita con tanto amore senza difetti non vi è più.

Oggi nel mondo moderno possiamo valerci di stilisti di fama internazionale che danno disposizione ai loro operai per cucire e cucire in modo da realizzare giacconi per donna impeccabili ma non perché debbano essere necessariamente belli ma solo per aver successo nella moda odierna. Il piccolo sarto che sta scomparendo è stato soppiantato dall’industrializzazione e dal consumismo sfrenato che sta portando tutti noi ad avere capi particolari e costosi ma che non tutti si possono permettere di acquistare. E ora, per concludere lo scenario, stanno arrivando anche i cinesi, che con i loro sotto scala, dove lavorano, dormono e mangiano, per uno stipendio minimo e tante ore di lavoro realizzano come automi delle giacche non molto presentabili al nostro occhio. Già, il progresso sta rivoluzionando anche la nostra giacca, come ad esempio quella classica giacca avvitata adatta per una gonna a tubino che in un guardaroba da donna non deve mai mancare.

Giacconi in pelliccia

Per le donne di una certa età, non si può dimenticare di citare i giacconi in pelliccia, veri o ecologici. Chi ama gli animali ed è quindi un animalista non amerà portare addosso un giaccone di pelliccia realizzato da un animale non più in vita. Vi è però la possibilità di acquistare un giaccone da donna ecologico. Eviteremo di parlare della cattura dei cincilla e dell’uccisione di tanti altri poveri animali per realizzare vestiario indossato da chi vuol apparire agli occhi altrui elegante e appariscente. Sappiamo che il giaccone di pelliccia è prettamente femminile e dona alla donna che lo indossa una certa luce, certo è da abbinare senza ombra di dubbio con una bellissima gonna a tubino e con dei vertiginosi tacci a spillo. Non dimentichiamo le piccole accortezze: si può indossare insieme a questo anche un foulard; controlliamo le tasche, che siano oblique per un modello comodo, il collo tipo scialle, quindi largo che al momento giusto si può alzare dietro al collo e ripararsi dal freddo.

Anche la giacca di pelliccia ecologica ormai fa fare la sua figura ed è anche più accessibile economicamente, quindi la possiamo acquistare veramente un po’ tutte. Forse la giacca in pelliccia ecologica può rivelarsi anche meno impegnativa potendola usare in quasi tutte le occasioni, anche da sole, senza il rischio di essere rapinate, come quello che corre chi indossa un visone vero. Le giacche di pelliccia ecologica, oggi le possiamo trovare nei grandi magazzini o nei mercatini di rione. Per le pellicce non ecologiche, invece, molte sartorie sono molto ben fornite di questi articoli che possono rendere una donna, amante di questo genere di vestiario, molto felice soprattutto se ricevuto come regalo. Ricordiamo una cosa molto importante: d’estate la giacca di pelliccia è consigliabile porla “in pensione” a temperature abbastanza fresche in modo tale che il pelo non debba soffrire il caldo e iniziare ad avere un brutta riuscita.

Vendita giacconi per donna e prezzi

La giacca dev’essere scelta secondo tre fattori: funzionale, in base alla stagione e al clima. La stoffa, anche se imbottita, non dev’essere ingombrante. La lunghezza del capo può essere considerato in due misure: alla vita o al ginocchio. Cerchiamo sempre di acquistare giacconi da donna che non si possiedono nel guardaroba in modo tale da realizzare pian piano una grande collezione da indossare. Anche il colore deve essere una scelta intelligente: scegliamo sempre dei colori da abbinare in modo giusto al nostro abbigliamento. Per quanto riguarda la misura, il giaccone non deve essere stretto impedendo i movimenti, ma comodo. Per la vendita di giacconi per donna possiamo affidarci a varie possibilità: dando uno sguardo a diversi centri commerciali oggi a disposizione, o nei mercatini rionali, o anche negli outlet. Questi ultimi sono una miniera d’oro, basta saper scegliere con gusto e si possono trovare dei capi esclusivi a dei prezzi convenienti.

I giacconi da donna hanno come al solito due tipi di chiusura: a lampo o a bottoni. Secondo il gusto personale si sceglierà o l’uno o l’altro. Non dimentichiamo le varie borchie, cinture, perline o i semplici adesivi di stoffa che si possono anche acquistare separatamente e applicarli con il ferro caldo per rendere la giacca personale con uno stile tutto personalizzato. Controllate sempre: le tasche non sempre sono adatte specialmente ad alcuni stili e quindi rovinerebbero la figura del giaccone indossato.

I prezzi dei giacconi da donna sono vari. Come accennato prima, scegliendo ai mercatini rionali possiamo spendere da 15 ai 30 euro, nei negozi i prezzi dei giacconi salgono dagli 80, 90 euro o anche più, ma nei negozi outlet i giacconi da donna hanno prezzi un po’ più accessibili per tutte le tasche. Altrimenti si dovranno aspettare i famosi saldi che di solito arrivano o dopo la befana o dopo luglio e dove conviene andare subito a dare un’occhiata al giaccone più adatto in modo tale da avere più possibilità di scelta e trovare di sicuro la taglia. Se si tratta di giacconi con bottoni ricordate sempre di guardare che all’interno della fodera vi siano cuciti dei bottoni di ricambio.

14. August 2018 · Comments Off on Come Scegliere Giacca di Pelle · Categories: Abbigliamento

Si trova in tutti gli armadi, di ogni fattura, misura, colore, essa c’è. Ovviamente stiamo parlando della giacca in pelle: l’intramontabile capo, ideale praticamente per tutte le occasioni, a seconda della forma che assume.

Giacca di pelle: colori

L’elemento più variabile della giacca di pelle è il colore. Infatti sono praticamente infiniti i toni che tale capo può assumere. Ed ogni colore ha il suo significato, una bella giacca rossa di pelle, sarà simbolo di grinta ma soprattutto indice di un abbigliamento casual, poco impegnativo. Quest’anno ha spopolato il grigio in tutte le sue nuances e di certo le giacche in pelle non sono state da meno. Era dagli anni ’80 che la giacca di pelle grigia non riceveva tanta attenzione da parte di stilisti e sarte. Il tutto non a caso: quest’anno gli 80s sono tornati alla grande! Una bella giacca di pelle grigia si adatta perfettamente ad ogni occasione, anche perché il colore grigio è abbinabile a tutto, soprattutto se trattato insieme alla pelle in modo ce raggiunga un gradevole color perlato. Altri colori particolarmente visti questo inverno e, di certo, anche questa primavera sono il verde, il viola e il blu. Tutti nei loro toni più scuri. Il colore verde sfila in passerella abbinato a delle forme classiche, corredate da colletti appuntiti e cinture da stringere in vita. Le giacche di pelle viola si vedono più a forma di bomber, col classico fascione in stoffa sulla vita e sulle maniche. La pelle blu spopola sulle passerelle, arricchita di cerniere e fibbie, in nuances invecchiate e non. E questa primavera? Cosa troveremo nei negozi? Quali colori caratterizzeranno le nuove collezioni? Le giacche di pelle bianca e in marrone chiaro! Anche abbinati fra loro. Le giacche di pelle bianca potremmo chiamarle “il nuovo nero” questa stagione e lo troviamo su giacche sportive, quasi da motociclista. Le giacche di pelle marrone chiaro, invece, le potremo acquistare sotto forma di gilet o di giacca classica, molto chic e adatta ad ogni occasione. Ovviamente il colore della pelle sarà arricchito da particolari divertenti, come borchie, strass, trafori, cerniere, fibbie e bottoni fantasiosi.

Pelle e forme

Per quanto riguarda le forme, la giacca in pelle ne può assumere di svariate. Partiamo dalla classica giacca in pelle ovvero il “chiodo”, quello con la cerniera al centro e la cintura in vita. Se siete alla ricerca di questo oggetto i luoghi migliori dove trovarlo sono i mercatini. Oppure, se nella vostra città non vi sono tali negozi o non vengono organizzati mercatini dell’usato orientatevi su eBay.it e se nemmeno qui trovate quello che stavate cercando siate certi che su eBay.com troverete chiodi con tanto di frange applicate, tanto in voga negli anni Ottanta. Ma questa primavera-estate andranno alla grande lo stile delle giacche per moto in pelle: collo alla coreana, gomiti leggermente rinforzati e cintura in vita, se poi ne trovate con qualche inserto colorato potete stare certi di essere assolutamente alla moda! Altro must have di questa primavera sarà il chiodo a maniche corte, lanciato in passerella da tanti stilisti, ma introvabile nei negozi, se non in finta pelle. Il mio consiglio è sempre quello di rivolgervi alle sarte o di visitare con tanta pazienza i mercatini dell’usato, perché una giacca di tale forma risulta davvero di tendenza indossata e abbinata nel modo giusto, magari con una canotta e un jeans slavato.

Per l’autunno vi consiglio le giacche di pelle lunghe fin sotto il ginocchio, o quelle che ricalcano la forma di un impermeabile: sono un acquisto sicuro perché sempre di moda e possono essere sportive o eleganti, a seconda degli abiti con cui li abbinerete. Ed infine c’è l’intramontabile giacca di pelle, ovvero una vera e propria giacca da tailleur, ma realizzata in pelle solitamente morbida, adatta in ogni occasione, stupenda sia in versione sportiva che elegante, abbinabile ad ogni combinazioni di indumenti, insomma un capo che non può mancare nei vostri armadi.

Tipi di pelle utilizzata per la giacca

La nappa è un tipo di pellame utilizzato usualmente per realizzare giacche in pelle estive e primaverili. Infatti parliamo di una pelle molto morbida al tatto e sottile, adatta ai climi estivi. Questo tipo di pellame si ottiene dalla conciatura di ovini e bovini giovani. Le giacche di nappa si caratterizzano per la loro morbidezza ed elasticità. Questa stagione le troveremo di ogni colore, ma soprattutto in rosso e grigio. E’ facile da decorare con borchie e pietre o anche da traforare, quindi aspettatevi giacche particolarmente ricche. Molti stilisti si sono innamorati di questo tipo di pelle, creando collezioni intere di giacche di pelle. Tale tipo di pellame, però, se non fornito di imbottitura, può essere usato solo nelle stagioni primaverili, poiché è leggero e non resistente al freddo.

Altro must have di questa stagione è la giacca in pelle scamosciata. La pelle scamosciata si ottiene dal trattamento del pellame ovino conciate all’olio di pesce. E’ molto morbida al tatto. Quest’anno gli stilisti l’hanno proposta in diverse colorazioni: dal verde scuro al grigio petroloio, tralasciando il classicissimo marrone chiaro. Appunto la giacca in pelle scamosciata marrone chiara è particolarmente gradevole alla vista. Anche la pelle scamosciata, se non fornita di imbottitura è utilizzata per la creazione di giacche primaverili.

Sono più resistenti al freddo, invece, le giacche in cuoio, molto più pesanti e rigide rispetto a quelle in nappa e pelle scamosciata. Le giacche in cuoio usualmente sono di colore marrone o nero, come, ad esempio, l’intramontabile “chiodo” nero, visto per la prima volta negli anni ’50 e da allora, sempre di moda. E’ molto importante che chi sceglie di acquistare o farsi fare giacche in cuoio, acquisti anche del lucido per pelle o del grasso di foca, da passare almeno una volta ogni due mesi sulla giacca, per evitare che il pellame si secchi e si crepi. Per le giacche in pelle scamosciata, invece, esistono spazzole speciali, create proprio per spazzolare tale pellame, le potete trovare nei negozi di articoli per la casa.

Sarte e negozi

Ma se volete la giacca giusta per il vostro fisico, che vi stia a pennello e che vi piaccia in ogni particolare, lasciate un attimo da parte gli stilisti e rivolgetevi alle sarte. Si, avete letto bene: sarte. Infatti le giacche di pelle delle migliori fatture sono proprio quelle create da sarte esperte nella cucitura della pelle, che operano nei loro piccoli negozi creando marchi sconosciuti oltre le mura della città d’appartenenza ma lavorando con grande cura e precisione per sfornare capi di alta qualità. Ed è proprio lì che dovete andare a cercare la vostra giacca di pelle grigia, verde o blu, nei più o meno piccoli negozietti di pelletteria della vostra città. Qui la giacca sarà fatta su misura e con materiali di altissima qualità e potrete sempre tornare per le modifiche nel caso in cui cambi la moda o la taglia. Le uniche pecche sono i costi piuttosto elevati (ma d’altronde stiamo parlando di pelle di grande qualità) e i tempi di attesa che possono diventare lunghi se la sarta da voi scelta ha molti clienti (ricordate però che questa caratteristica è sinonimo di grande bravura!).

Vi consiglio di prenotare la vostra giacca in inverno, nel caso vogliate sfoggiarla durante la primavera, o in estate, nel caso la vogliate imbottita da portare in autunno o con interno di pelliccia da portare in inverno. Questi negozi sono molto numerosi in Italia ma spesso sono delle piccole attività, ubicate in strade nascoste della vostra città e che, soprattutto, non possiedono un sito.

Giacche in pelle firmate

Per le collezioni primavera-estate gli stilisti si sono sbizzarriti a traforare, intrecciare, tagliuzzare pelle, nappa e camoscio, creando così giacche di ogni fattura e colore. Ad esempio Byblos ha utilizzato pelle rossa e nera per creare giacche in pelle firmate dal taglio classico con chiusure molto particolari, impreziosite da pietre colorate. Dsquared2 ha creato gilet dalla forma sportiva in pelle di ogni colore, opaca o lucida. Anche il marchio Gucci si è divertito a giocare con le giacche in pelle con proprio marchio, suggerendo degli impermeabili in nappa chiusi a cerniera e corredati da borchie e fibbie, davvero originali. Missoni propone dei lunghi gilet in nappa, con tanto di stringhe sulle spalle e bordi arrotondati e cintura iper-lunga. Burberry Prorsum stupisce, proponendo magnifiche giacche e impermeabili con inserti in pelle. Come al solito Vivienne Westwood vuole stupire il suo pubblico e propone giacche in pelle dalle forme più strane, con spalline ottantiane e chiusura a doppio petto. Anche grandi catene di negozi propongono le giacche in pelle, semplici o borchiate, come Zara.

In generale le griffe sono tutte d’accordo nel decretare il definitivo ritorno della giacca in pelle o in cuoio, perciò affrettatevi a rispolverare i vecchi chiodi del papà e le giacche dimenticate in fondo all’armadio perché con qualche modifica di una buona sarta o qualche borchia e glitter in più, potrebbero eguagliare i modelli proposti dagli stilisti più in voga! Il mio consiglio è quello di mettervi voi stessi all’opera e cercare di svecchiare giacche in pelle passate di moda, con l’aggiunta di tanti particolari come detta la moda del momento, sarà divertente e avrete un risultato unico! Siate gli stilisti di voi stessi con un occhio ai grandi stilisti e vedrete la soddisfazione di avere il proprio chiodo personalizzato o la propria giacca auto decorata.

28. July 2018 · Comments Off on Come Vestirsi per un Viaggio in Irlanda · Categories: Abbigliamento

L’Irlanda è un’isola verde e viene infatti chiamata L’Isola di Smeraldo, ma oltre al verde ci sono numerose scogliere e siti preistorici e celtici. Risulta essere un posto bello da vedere ma se per visitarla scegliete l’inverno, allora è bene sapere cosa portare in valigia.

Dovete sapere che in inverno in Irlanda le temperature scendono parecchio e potrebbe anche nevicare, per cui la prima cosa da mettere in valigia sono assolutamente degli stivali o scarpe che siano impermeabili poichè è una zona molto piovosa e camminerete parecchio su terreni bagnati. Se non avrete questo tipo di scarpe, preparatevi ad avere i piedi sempre bagnati.

Sulle zone costiere ci sarà freddo, umidità e vento e oltre alle scarpe sopra citate, è d’obbligo indossare cappelli di lana e sciarpe. Portate con voi anche dei guanti per riparare le mani dal freddo irlandese. Se avete un giaccone pesante e impermeabile, basterà quello, altrimenti portate sempre con voi un kwai impermeabile. Sotto le scarpe, indossate calzini pesanti.

Non partite per l’Irlanda in inverno senza un ombrello perchè potrebbe piovere o nevicare per tutto il periodo del vostro viaggio. Sotto il giacchetto, usate maglie a collo alto e maglioni. Vestitevi a strati se visitate i pub. Nei pub infatti ci sono 30 gradi e sarebbe meglio non rimanere in maglione. Alle donne consiglio di lasciare gonne a casa, tanto col freddo che fa non avrete neppur intenzione di guardarle. Con tutto questo equipaggiamento potete partire per l’Irlanda in inverno.

20. June 2018 · Comments Off on Come Vestirsi per un Viaggio in Sudafrica · Categories: Abbigliamento

In Sudafrica le stagioni sono invertite rispetto alle nostre. Se qui è inverno, lì è estate e viceversa. Però in alcune zone del Paese c’è una forte escursione termica tra giorno e notte e anche a seconda dei periodi. Ecco perché può essere utile qualche consiglio su cosa mettere in valigia.

Se sei diretto a fare un safari allora la temperatura probabilmente resterà stazionaria, indipendentemente dalle stagioni: alta di giorno e bassa di notte. Nella valigia non devono mancare: abiti comodi e in colori safari (beige, avorio, giallino). Queste tinte tengono lontani gli insetti e si mimetizzano bene nella savana.

Indossa scarpe comode ma chiuse. Di giorno può fare anche molto caldo quindi tieniti leggero, maglietta e pantaloni di lino o di cotone andranno benissimo, ma la sera sii pronto per coprirti, anche con abiti pesanti. Al mattino non dimenticare di indossare occhiali da sole e cappellino con visiera.

Se sei diretto a sud, verso il Capo di Buona Speranza, tieni a mente che può fare davvero molto freddo. Il clima è estremamente ventoso: quindi non dimenticare di mettere in valigia una giacca a vento imbottita, cappello, sciarpa e guanti. Ma non dimenticare nemmeno un binocolo: in alcuni periodi dell’anno al largo del Capo di Buona Speranza si avvistano le balene.

07. June 2018 · Comments Off on Come Vestirsi al Primo Appuntamento · Categories: Abbigliamento

Lo sai che il primo impatto con un ragazzo è importantissimo? Dal primo incontro dipende molto di ciò che avverrà in seguito… per questo è necessario curare nei minimi dettagli il trucco, l’abbigliamento e, perchè no, anche il profumo… ecco i consigli per un primo appuntamento infallibile.

La prima cosa che devi fare è valorizzare ciò che hai di più bello: ad esempio se hai occhi magnetici non scordare di evidenziarli con la matita, se hai belle gambe osa con una gonna più o meno corta (secondo i tuoi gusti), se hai un seno notevole usa una maglietta leggermente scollata, senza esagerare.

Dopo aver evidenziato i tuoi pregi fisici con il trucco o l’abbigliamento, cura i dettagli abbinando i particolari al vestito che hai scelto: se vuoi essere elegante non dimenticare i tacchi a spillo, se invece sei sportiva usa un paio di stivali, se sei una ragazza molto pratica calza pure delle scarpe da ginnastica, ma solo se anche lui è molto sportivo.

L’abbigliamento è molto importante, ma un dettaglio che non devi assolutamente trascurare è il profumo. Secondo alcune ricerche, infatti, l’olfatto è uno dei sensi che hanno maggiore impatto sulla memoria. Il ragazzo del tuo primo appuntamento non mancherà di ricordare la tua fragranza: dolce, sensuale, esotica o trasgressiva… tutto dipende da te